Scritto da AD sul newsgroup it.discussioni.animali.cani

 


>Sono famelici e voraci (LADRI),
>testoni, le botte quasi non le sentono e comunque sono disposti a subirle
>pur di fare ciò che vogliono.


Questo è già un buon inizio: per educare le botte servono a poco. Sia
chiaro, a volte funzionano, ma i risultati si possono ottenere più
velocemente e meglio senza fare del male a nessuno e senza incrinare la
fiducia che il nostro cane dovrebbe avere per noi.

>Ogni cucciolo ha la sua personalità, è difficile dare consigli. Bisogna
>vedere da dove viene, se ha subito traumi durante il viaggio o al negozio
>stesso. Spesso queste sono reazioni, il fatto che ti si rivolti contro è
>gravissimo. L'importante è fargli capire chi è che comanda fin dal primo
>istante.


E' vero che ogni cucciolo ha la sua personalità, ma mordere non è una
questione di personalità bensì di non educazione, probabilmente mancata già
da parte della madre e fratelli (sono loro ad insegnare a non mordere al
cucciolo) data la provenienza del cane. Il cucciolo capisce chi comanda non
certo con la forza, ma attraverso il gioco (mirato allo scopo) e le cure che
gli si da. Nelle gerarchie canine chi comanda è chi dimostra di avere
maggior intelligenza, equilibrio, chi ha doti di guida e affidabilità, chi
dirige le operazioni di caccia. I cani che pretendono di comandare
aggredendo non sono utili al branco e, se non vengono uccisi, ne vengono
allontanati.

>Prova con un giornale arrotolato (fa tanto rumore ma non male), ogni volta
>che morde le mani digli un "NO" secco e deciso, se continua prova con il
>giornale (mai sul muso).


Tra le 4 e le 14 settimane di età (c'è chi dice 16) il cucciolo attraversa
l'età *sensibile* in cui tutte le esperienze vengono impresse nella sua
mente in modo indelebile. Viene anche detta *età della paura* perchè se
subisce esperienze traumatiche (e un cucciolo si impaurisce facilmente)
possono tramutarsi in vere e proprie fobie in età adulta. Il giornale è un
metodo che non ha più credito da almeno 20 anni, non è spaventando che si
ottengono risultati. Purtroppo in molti sono ancora convinti, al giorno
d'oggi, che i cani siano dei cretini che capiscono solo i calci nel sedere,
in realtà sono molto più intelligenti di quanto si pensi spesso e se siamo
abbastanza chiari, allontanando il cucciolo che morde mimando chiaramente la
nostra disapprovazione e ignorandolo (la peggior punizione per l'essere più
sociale che ci sia), per poi premiarlo quando ci si avvicina senza mordere,
capirà in fretta qual'è il comportamento più corretto da tenere. Il NO va
benissimo, a patto che prima gli si abbia insegnato il significato.

>Il mio beagle per esempio ha una paura folle dei
>bambini, dei loro gesti improvvisi, dei loro urli, ci devo stare molto
>attenta.


Ehmmm....mi viene da pensare che si sia preso troppe giornalate da
piccolo....

>I beagle in genere non sono cani aggressivi, anzi ma non gli devi
>assolutamente permettere di prendere il sopravvento.

Giusto, ma l'aggressività non si combatte con altra aggressività, o si
finirà per instaurare competizione, ossia lotta, ossia morsi da parte del
cane.

>Anche io sono di roma, ma a 3 mesi il cucciolo è troppo piccolo. Io l'ho
>fatto addestrare, ed i risultati sono stati sorprendenti! Fammi sapere.


Se parliamo di educazione non parliamo di addestramento, mi chiedo poi quale
addestramento sia adatto ad un beagle...piste? Guardia o difesa no di
certo...il cucciolo è in grado di imparare (e impara) dal momento in cui
viene al mondo, verso le due settimane è in grado di interagire col mondo e
di apprendere, fino ai tre-quattro mesi poi lo fa in modo sorprendente. Non
approfittare dei primi mesi di vita è uno spreco e gli errori commessi o i
vizi acquisiti saranno un ostacolo in più in futuro. Il cucciolo va educato
da subito, con gentilezza e attraverso il gioco, i premi. I corsi puppy sono
un ottimo modo per socializzare i cuccioli (importantissimo!) e per
insegnargli le regole più elementari, per far sì che entri in sintonia con
noi e che ci ami, ci elegga a capobranco e ci presti
attenzione.......fondamentale perchè ci ascolti quando gli chiediamo
qualcosa. L'educazione e l'addestramento vanno sempre fatti con il
proprietario, un cane si educa, non si fa educare; si addestra, non si fa
addestrare....

Ciao.
AD